Segnaliamo l’incontro Memorie d’Africa, in programma il 24 novembre 2017 a Venezia. L’evento si svolgerà all’Università Ca’ Foscari  presso Aula Magna di Ca’ Dolfin Saoneria, Calle Larga Ca’ Foscari, Dorsoduro 3825/D a partire dalle 15.00. Proseguirà in serata presso il Teatro Ca’ Foscari (Dorsoduro 2137) con la performance Acqua di Colonia, di Daniele Timpano ed Elvira Frosini.

Il programma completo è disponibile qui.

Segnaliamo il convegno “Schiavitù del corpo e schiavitù dell’anima. Chiesa, potere politico e schiavitù tra Atlantico e Mediterraneo (sec. XVI-XVIII)”, in programma a Milano dal 22 al 24 novembre 2017 presso la Biblioteca Ambrosiana e curato da Emanuele Colombo, Marina Massimi, Alberto Rocca e Carlos Zeron. Il programma completo dell’evento è disponibile qui.

Il Centro Cabral propone un ciclo di conversazioni e presentazioni di libri sull’Africa che si svolgeranno a partire dal prossimo novembre.
Le conversazioni saranno tenute da relatori, docenti ed esperti che fanno riferimento all’Università di Bologna e non solo.

I filoni delle conversazioni saranno principalmente due:
– Il passato che non passa
– Le nuove guerre (che così nuove non sono)

Per informazioni si veda: http://centrocabral.com/1657/Conversazioni_sullAfrica

Qui è disponibile la locandina del primo incontro: 8 novembre ore 17.30 – Che cosa bisogna sapere dell’Africa oggi, una conversazione introduttiva al ciclo di Anna Maria Gentili.

Lunedì 6 novembre a Siena al S. Chiara (aula Auditorium, ore 09:30), si terrà una giornata di studi intitolata  “Verità dei corpi, identità dello Stato”.

Studiosi italiani e francesi parleranno di vecchi e nuovi dispositivi d’identificazione e classificazione delle persone, proponendoci un insieme variegato di terreni d’indagine: dall’India all’Africa sub-sahariana, dalla vicenda coloniale alle odierne pratiche di riconoscimento e accoglienza dei rifugiati.

La giornata si concluderà con una conferenza di Jean-François Bayart sulle crisi politiche che investono oggi l’area del Sahel. Crisi che hanno implicazioni importanti sui flussi di migranti diretti in Europa lungo le rotte trans-sahariane.

Il programma completo è disponibile qui.

Milano | 7 novembre 2017 | Workshop Internazionale “Racial legacies. Historical and contemporary dinamics in Africa and Middle East”

Segnaliamo il Workshop Internazionale “Racial legacies. Historical and contemporary dinamics in Africa and Middle East”, in programma il 7 novembre 2017 a Milano presso  l’Università di Milano-Bicocca.

Il Workshop è organizzato da Laura Menin col supporto di SWAB-Shadows of Slavery in West Africa and Beyond, in collaborazione col Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale e col Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione “Riccardo Massa”.

Il programma completo dell’evento è disponibile qui.

 

Napoli | 9-12 ottobre 2017 | Conferenza ‘Genere, marginalità e empowerment nel nord Africa post rivoluzionario’

Segnaliamo la conferenza ‘Genere, marginalità e empowerment nel nord Africa post rivoluzionario’, in programma dal 9 al 12 ottobre 2017 presso l’Università L’Orientale di Napoli, Sala Conferenze – Palazzo Du Mesnil, via Chiatamonte 61-62.

Qui sono disponibili il manifesto e la brochure con il programma della conferenza.

 

Urbino | 13 ottobre 2017 | L’Africa e l’Italia. Urbino ricorda Gian Paolo Calchi Novati

Venerdì 13 ottobre 2017 l’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo ricorda il Prof. Gian Paolo Calchi Novati, scomparso all’inizio di quest’anno, dedicando una Giornata di studi al tema “L’Africa e l’Italia” con la partecipazione di studiosi italiani e stranieri, ieri e oggi, a partire dall’ampia produzione di Calchi Novati, ricordandone il contributo come storico e come intellettuale molto attivo nel dibattito culturale italiano.

L’evento, patrocinato da ASAI, si terrà a Urbino presso la Scuola di Scienze Politiche e Sociali presso l’aula 1 – Piazza Gherardi 4 dalle ore 11.45. Qui è disponibile il manifesto dell’iniziativa con il programma completo.


COMUNICATO ASAI

L’associazione per gli studi africani in Italia (ASAI) patrocina la Giornata di studi
«L’Africa e l’Italia» che si tiene a Urbino il 13/10/2017, intitolata alla memoria di
Gian Paolo Calchi Novati, africanista recentemente scomparso e al cui lavoro sarà
dedicato, nel 2018, un più ampio Convegno di studi che si terrà all’Università di Pavia.

Questi due momenti consecutivi di discussione della figura di Gian Paolo Calchi Novati
come studioso dell’Africa e analista della sua politica offrono una preziosa occasione di
confronto per gli studiosi dell’Africa e per ASAI. Ci consentono di riannodare fili di
discorsi, più volte abbozzati in passato dall’africanistica italiana in diverse sedi
nazionali, circa il senso e l’importanza dello studio – oggi, in Italia – della
storia moderna e contemporanea di questo continente e delle sue società.

In particolare gli studi storici in Italia mostrano difficoltà e ritardo a recepire il divenire
dei processi politici e sociali dell’Africa indipendente come componente integrante del
panorama storiografico. Il risultato è una rimozione dell’attenzione a queste vicende
storiche recenti, tanto più paradossale quanto più la realtà italiana odierna torna ad
essere influenzata e anzi, corposamente definita, da un rapporto ormai intenso e
quotidiano con l’Africa e le sue società.

 

CEDEJ e Biblioteca Alessandrina – Digitalizzazione di più di 800.000 documenti

Riportiamo il comunicato (in inglese, francese e arabo) del CEDEJ e della Biblioteca Alessandrina sulla digitalizzazione di più di 800.000 documenti.

http://cedej.bibalex.org/

The CEDEJ and the Bibliotheca Alexandrina are pleased to present, through the digitization of more than 800,000 articles in Arabic, English and French, 40 years of Egyptian political, cultural and economic life – from the mid-1970s until 2010.

This exceptional performance is the result of a fruitful cooperation between the two institutions.

Since the year 1976, the CEDEJ formed a documentary collection of 800,000 articles from the principal organs of the Egyptian press and classified according to 15 thematic areas, which are divided into themes and sub-themes. The CEDEJ catalogued and indexed the archives, preparing the material for online dissemination.

The BA, as a leader in the digitization of Arabic text, designed and implemented a proficient workflow for digitizing this valuable collection using state-of-the-art technology, while applying digitization best practices in the production of a user friendly website encompassing the whole collection. Moreover, the BA has implemented convenient browsing facilities and search functionalities to allow easy access to the material available.

This work was carried out from 24 Egyptian and Arabic newspapers – daily and weekly – including 13 print and 11 digital media. Through these scanned articles, we can follow the evolution of swathes of contemporary Egyptian society.

Le Centre d’Etudes et de Documentation Economiques, Juridiques et Sociales (CEDEJ) et la Bibliotheca Alexandrina (BA) ont le plaisir de retracer – à travers la numérisation de plus de 800 000 articles en langues arabe, anglaise et française – 40 ans de vie politique, culturelle et économique en Egypte, depuis le milieu des années 70 jusqu’en 2010.

Cette réalisation exceptionnelle est l’aboutissement d’une coopération fructueuse entre les deux institutions.

Depuis l’année 1976, le CEDEJ a constitué un fonds documentaire de 800 000 articles, provenant des principaux organismes de la presse égyptienne, et les a déclinés autour de 15 domaines thématiques, chacun subdivisé en thèmes et sous-thèmes. Le CEDEJ a catalogué et indexé les archives, préparant ainsi la documentation pour la diffusion en ligne.

La BA, en tant que pionnière dans le domaine de la numérisation des textes arabes, a procédé à la conception et la mise au point d’un dispositif efficace de gestion de la numérisation de cette collection de valeur, en employant des technologies de pointe. Elle a également mis en œuvre les meilleures pratiques de numérisation dans la création d’un site Web convivial regroupant l’ensemble du fonds. En outre, la BA a développé des fonctionnalités de navigation et de recherche favorisant l’accès à la documentation disponible.

Ce travail a été réalisé à partir de 24 journaux égyptiens et arabes, quotidiens et hebdomadaires, dont 13 imprimés sur papier et 11 diffusés en ligne. Les articles numérisés permettent de suivre l’évolution de la trame sociale contemporaine en Egypte.

قامت مكتبة الاسكندرية بالتعاون مع CEDEJ (مركز الدراسات والوثائق الاقتصادية والقانونية والاجتماعية) بالتوثيق الرقمي لأكثر من 800,000  الف مقالا صحفيا باللغات العربية و الفرنسية و الانجليزية التي تم اصدارها على مدى أربعون عاما من تاريخ مصر المعاصر لتعكس صورا من الحياة السياسية و الثقافية و الاقتصادية المصرية في الفترة من 1970 حتي 2010.

و يأتي هذا الانجاز كثمرة تعاون بين المؤسستين، حيث كان مركز الدراسات والوثائق الاقتصادية والقانونية والاجتماعية CEDEJ يقوم بجمع المقالات الصحفية المصرية منذ عام 1976 لتتضمن اصدارات المؤسسات الصحفية الرئيسية المصرية. و قد قام المركز بتصنيف المقالات لتغطي 15 مجالا تم تقسيمهم الي مجالات أساسية و مجالات فرعية. و قام المركز بفهرسة المجموعة كاملة و اعدادها للنشر الالكتروني عبر شبكة الانترنت.

و بدورها قامت مكتبة الاسكندرية بتصميم و بناء و تنفيذ البنية التحتية التكنولوجية للمشروع و تحديد الأدوات اللازمة لسير العمل لرقمنة هذه المجموعة القيمة من المقالات الصحفية باستخدام أحدث الأدوات التكنولوجية و التي تدعمها خبرة مكتبة الاسكندرية الرائدة في الانتاج الرقمي. هذا بالإضافة الى دور مكتبة الاسكندرية في نشر مجموعة المقالات من خلال انشاء الموقع الالكتروني و توفير امكانيات التصفح و البحث عن المواد و سهولة الوصول اليها.

يتضمن هذا المشروع مقالات متعددة من 24 صحيفة مصرية و عربية أسبوعية و يومية منها 13 صحيفة ورقية و 11 صحيفة رقمية، تعطي للقارئ لمحات من تاريخ مصر المعاصر.

 

Roma | 17 giugno | Presentazione del libro “Democrazia, società civile e sviluppo in Africa subsahariana”

Sabato 17 giugno, alle 18,30, la libreria GRIOT a Roma ospita la presentazione di “Democrazia, società civile e sviluppo in Africa subsahariana“, raccolta di saggi a cura di Elisa Vasconi. Insieme alla curatrice partecipano gli antropologi Matteo Aria e Stefano Maltese

“Democrazia, società civile e sviluppo in Africa subsahariana” propone una riflessione a carattere storico, antropologico e politico-istituzionale sui temi della democrazia, della società civile e dello sviluppo in Africa subsahariana. Attraverso diversi sguardi interpretativi, i saggi raccolti cercano di comprendere se dinanzi ai fallimenti dei percorsi democratici, all’esplosione dei conflitti, ai processi di privatizzazione e al dilagante neoliberismo, il concetto di società civile possa ancora oggi essere utile per interpretare i processi politici e di cambiamento dell’Africa contemporanea. Attraverso diverse prospettive scientifiche, il volume problematizza il concetto di società civile evidenziandone la multidimensionalità nel continente africano. Nei saggi emerge un panorama eterogeneo dove la società civile è definita in termini di organizzazioni non governative, chiese e movimenti pentecostali; identificata con i capi tradizionali; o intesa come espressione dei movimenti rurali e della cittadinanza. La raccolta propone una innovativa prospettiva interpretativa che vede nella partecipazione e nel grado di coinvolgimento delle comunità marginali il nodo centrale per una lettura attuale del concetto di società civile.

 

Bologna | 24 giugno | Histories of Violence, Silence and the Everyday – Reading Between and Beyond the Lines: From Nazi Germany to South Africa

Il 24 giugno alle ore 11 a Bologna si terrà il seminario  “Histories of Violence, Silence and the Everyday – Reading Between and Beyond the Lines: From Nazi Germany to South Africa” con il Prof. Steven Robins (Stellenbosch University – Sud Africa) . L’evento si terrà presso l’Aula Fumagalli del Dipartimento di Storia Culture Civiltà, Piazza S. Giovanni in Monte 2.

 

Bologna | 25 maggio | Africa Day 2017

Locandina (6)-page-001Il prossimo 25 maggio, in occasione dell’Africa Day 2017, il Centro Dipartimentale di Studi Storici e Politici su Africa e Medio Oriente del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali, e l’Ufficio Relazioni Internazionali dell’Università di Bologna, organizzano una giornata di incontri dedicata alla nascita dell’Organizzazione dell’Unità Africana (ora Unione Africana) con la partecipazione di Edward Gyader – medico chirurgo del Ghana formatosi presso l’Università di Bologna – che racconta la scelta di tornare nel proprio paese, per curare adulti e bambini.

Il seminario proporrà al mattino una riflessione sulla cooperazione universitaria europa-africa e al pomeriggio un confronto scientifico sull’Africa lusofona nella politica mondiale.

Locandina (6)-page-002Entrambi gli eventi avranno luogo a Bologna, presso l’Aula Ruffilli della Scuola di Scienze Politiche sita in Strada Maggiore 45. Per maggiori informazioni si prega di consultare la locandina della giornata qui a lato, quella del seminario del pomeriggio, e l’indirizzo web http://www.unibo.it/AfricaDay2017.

 

Riapertura IsIAO

Cari soci e amici,

vi segnaliamo con piacere che è stata annunciata la riapertura della biblioteca dell’IsIAO, da lungo tempo chiusa al pubblico, negli spazi della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, grazie alla collaborazione tra il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) e il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MIBACT). L’evento inaugurale sarà martedì 9 maggio alle ore 12:00 presso la stessa Biblioteca Nazionale Centrale di Roma (si vedano le locandine allegate), a cui siamo tutti invitati e quindi speriamo in una numerosa partecipazione.
Come sapete ASAI, sia con il precedente che con l’attuale direttivo, ha seguito da vicino la vicenda della liquidazione dell’IsIAO nei suoi vari passaggi (http://www.asaiafrica.org/contatti/liquidazione-isiao/) e negli ultimi mesi avevamo formato un gruppo di lavoro ristretto composto dal sottoscritto in quanto Presidente e dalla prof.ssa Maria Cristina Ercolessi e dal prof. Federico Cresti. Tale gruppo ha tenuto incontri con vari soggetti interessati – tra cui la nostra socia Giulia Barrera della Direzione Generale Archivi – e raccolto notizie in merito alle dimissioni del commissario liquidatore e agli scenari che si potevano aprire grazie ad una possibile collaborazione proprio tra MAECI e MIBACT. A tal proposito è stata inviata anche una lettera a Giuliano Volpe, direttore del  Consiglio Superiore per i Beni Culturali e Paesaggistici (si veda la lettera allegata), ente che aveva già promosso una mozione a favore della riapertura dell’IsIAO. Ora la situazione sembra ad una svolta importante, che ci ripromettiamo di seguire con attenzione e di cui vi terremo aggiornati in caso di ulteriori dettagli.

Cari saluti,
Corrado Tornimbeni
Presidente di ASAI


Allegati:

 

Roma | 10 maggio 2017 | Presentazione del libro “Rovesci della fortuna. La minoranza italiana in Libia dalla Seconda guerra mondiale”

Il 10 maggio a Roma alle 17.00, presso Biblioteca di storia moderna e contemporanea – Palazzo Mattei di Giove in Via Michelangelo Caetani 32, si terrà la presentazione del libro “Rovesci della fortuna. La minoranza italiana in Libia dalla Seconda guerra mondiale”, a cura di Francesca Di Giulio, Federico Cresti. Interverranno Pierluigi Valsecchi e Raphael Luzon, coordina Albertina Vittoria e saranno presenti i curatori.

La locandina dell’evento è disponibile qui.

 

Roma | 25 maggio 2017 | Simposio “The Last Exile of History: Rethinking colonialism and migration in Italy”

Segnaliamo il simposio “The Last Exile of History: Rethinking colonialism and migration in Italy”, in programma presso l’ Accademia Americana a Roma (Via Angelo Masina, 5). L’evento riguarderà la riflessione sul colonialismo italiano, la sua rimozione dalla memoria nazionale e il suo impatto piu’ o meno diretto su fenomeni attuali come le migrazioni. A partire dalle 3 del pomeriggio del 25 maggio si susseguiranno gli interventi di Sabrina Marchetti, Alessandro Triulzi e Kaha Mohamed Aden che introdurra’ il documentario “La quarta via”. A seguito, la banda multi-etnica Dunia e i musicisti del centro culturale Ararat offriranno un concerto nel cortile dell’Accademia.

Il programma completo e tutte le informazioni sul simposio sono disponibili qui.

 

Macerata | 10-23 maggio 2017 | Ciclo di seminari “Espressioni artistiche e discorso politico in area arabofona”

locandina macerataSi segnala il ciclo di seminari “Espressioni artistiche e discorso politico in area arabofona”, in programma dal 10 al 23 maggio presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Macerata ed articolata in tre eventi:

10 maggio h. 17-19 – presentazione del libro di Asharf Fayyad “Le istruzioni sono all’interno”, con Ghassid Hosseini e Mariangela Masullo (Università di Macerata)
15 maggio h. 10-12 – lezione di Mattia Guidetti (Università di Vienna):” La cupola della roccia di Gerusalemme e la nascita dell’arte musulmana”, Introduce Marco Lauri (Università di Macerata)
23 maggio h. 18-20 – presentazione del libro “Femminismi e Islam in Marocco. Attiviste laiche, teologhe, predicatrici” (Esi, 2017) di Sara Borrillo (Università di Napoli L’Orientale) discute con l’autrice: Maria Elena Paniconi (Università di Macerata)

Tutti gli eventi si terranno presso l’Aula M “Virgilio”, Sede Didattica “G. Tucci”, Corso Cavour 2.
La locandina è disponibile qui.